India da scoprire, il mondo dei popoli tribali

Novara - Archivio di Stato - Sala Giusepe Amelio - Corso Cavallotti - FAI - Delegazione novarese

venerdì 30 settembre 2016 ore 17.15 - Categoria 1 (es. promozione della cultura)

Tra i più di cento paesi che ha visitato in quarant'anni di attività, Maurizio Leigheb ha compiuto, fin dagli inizi della sua attività di studioso e documentarista, vari viaggi in India, a cominciare dallo stato nord-orientale dell'Assam, dapprima realizzando dei reportage fotografici per noti periodici illustrati, italiani e stranieri, e poi dei documentari per la Rai. Visitando diversi stati indiani, si è interessato in particolare delle minoranze tribali che conservano un patrimonio di tradizioni culturali molte antiche. Su una popolazione di un miliardo e 326 milioni di abitanti, queste minoranze assommano comunque a oltre 80 milioni di individui, venti milioni in più di noi italiani, appartenenti a 450 gruppi tribali e a tre diversi ceppi etnici: dravidico, munda, mon-khmer e tibeto-birmano (questi ultimi quindi di origine mongolica). Questi antichi popoli sono venuti a contatto con le popolazioni ariane che hanno invaso il subcontinente indiano e sono ancora oggi particolarmente numerosi negli stati dell'Orissa (dove vivono 62 gruppi tribali diversi), dal Madhia Pradesh, Chattisgarth, Rajasthan, Gujarat, Maharastra, Andra Pradesh, Bihar, Jharkhand, Assam e Mizoram. Questa sera Maurizio ci porterà a scoprire in particolare due gruppi etnici tra i più affascinanti e meno conosciuti dell'India, che raramente i turisti conoscono e avvicinano: i Warli e i nomadi Lohar.